COLLINE UNESCO. LA PRIMA ASSEMBLEA DELL’ASSOCIAZIONE ELEGGE TRE NUOVI CONSIGLIERI E PRESENTA IL FUTURO SITE MANAGER

menù
ITA | ING
ITA | ING
26 Aprile 2021

Valdobbiadene, 19 Aprile 2021 – Oggi si è tenuta la prima Assemblea dell’Associazione per il Patrimonio delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene. Alla presenza del Governatore del Veneto Luca Zaia e dell’Assessore all’Agricoltura e Turismo della Regione Veneto, Federico Caner, l’Assemblea una avuto un’importanza strategica perché oltre ad essere la prima dalla costituzione dell’Associazione, ha portato all’elezione di tre ulteriori membri del Consiglio Direttivo e alla presentazione ufficiale del nuovo ‘Site Manager’ dell’Associazione.

“Le Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene, come sito Unesco, entrano nella fase che le vede diventare una realtà operativa con una strategia propria – dichiara il Governatore Luca Zaia. Se fino ad oggi il sito si è identificato soprattutto con il coronamento di una visione per il futuro del territorio, con la prima Assemblea dell’Associazione inizia il cammino sulle proprie gambe, provvedendo in autonomia anche all’elezione di ulteriori tre membri del consiglio direttivo e del collegio dei revisori. Il rilevante appuntamento amministrativo giunge come un messaggio concreto di speranza e di ripresa mentre siamo ancora alle prese con la lotta alla pandemia e ci stiamo battendo per uscire dal contagio e dalle sue ripercussioni su economia e vita sociale. Sicuramente – continua Zaia – ne usciremo e con l’impegno che è da sempre della nostra gente supereremo tutte le difficoltà. La grande realtà delle Colline del Prosecco Patrimonio Unesco, insieme agli altri sette siti in regione, sarà uno dei punti di forza di questa nostra ripresa e, dopo un così triste periodo, sarà una delle leve che ci confermeranno ai vertici nazionali con 70 milioni di presenze turistiche complessive annue. Ho sempre sostenuto che il riconoscimento raggiunto aprisse un nuovo rinascimento per il territorio interessato; questo processo di rinascita adesso è affidato a propri organi che, meglio di chiunque altro, sapranno valorizzare questa realtà. Le nostre Colline – conclude il Governatore – hanno tutte le caratteristiche paesaggistiche, sociali e culturali per essere un tesoro, vero anello di congiunzione tra le spiagge più gettonate dell’Adriatico e le ‘terre alte’ dei recenti Mondiali di sci e delle Olimpiadi Invernali del 2026”.

I nuovi membri eletti dal Consiglio sono: Giovanni Follador (Presidente dell’Unpli), Giorgio Polegato (Presidente Coldiretti Treviso) e Federico Capraro (Ascom), che si aggiungono ai sei rappresentanti dei Soci fondatori – Marina Montedoro (Presidente) e Silvia Mion (Hfarm) per Regione Veneto; Giuseppe Maset (Sindaco di San Fior) per la Provincia di Treviso ; Ivo Nardi (Assindustria) per CCIAA di Treviso; Vincenzo Sacchet (Sindaco di Tarzo) per l’IPA; Lodovico Giustiniani (Presidente Confagricoltura Veneto) per il Consorzio di Tutela della Docg.

“Il completamento degli organi amministrativi è un passo fondamentale per la vita dell’Associazione, la cui operatività è stata purtroppo rallentata nel suo primo anno dall’emergenza sanitaria tutt’ora in atto – commenta Marina Montedoro, Presidente dell’Associazione per il Patrimonio delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene. Oggi è un momento significativo, perché ad un anno dalla sua costituzione abbiamo completato sia gli organi amministrativi sia la struttura operativa, con l’elezione degli ultimi tre consiglieri, come previsto dallo statuto, del revisore dei conti e con la nomina del Site manager. Sono passi fondamentali, perché l’associazione sia pienamente operativa. Mi congratulo con Federico Capraro, Giovanni Follador e Giorgio Polegato: la squadra dei consiglieri con il loro ingresso si completa. È importante che il mondo del commercio, del sociale e della produzione siano ben rappresentati. Li aspetto al primo Consiglio che faremo già la prossima settimana.

Presente all’Assemblea anche l’Assessore all’Agricoltura e Turismo della Regione Veneto, Federico Caner, che ha aperto i lavori.

“Il riconoscimento delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene a Patrimonio Unesco è stato fortemente voluto dalla Regione del Veneto e in modo particolare dal Presidente del Veneto Luca Zaia – dichiara l’Assessore all’Agricoltura e Turismo della Regione Veneto, Federico Caner – ed è per questo che non mancheremo mai di essere presenti attraverso tutte le iniziative necessarie alla crescita e alla salvaguardia, di un territorio dalla straordinaria bellezza e dalle innumerevoli potenzialità, non ultime quelle turistiche. Oggi, con la nomina dei nuovi componenti dell’Assemblea dei soci e di una persona incaricata della pianificazione e del coordinamento delle attività, compiamo un passo in avanti nella valorizzazione dell’area, avvalendoci delle capacità manageriali e professionali di queste figure. Il riconoscimento Unesco è piuttosto recente e attraverso l’attività di questi organismi potremo sviluppare nuove e sempre più mirate azioni di tutela, ma anche di promozione. Nel panorama turistico regionale e nazionale – conclude Caner – stiamo assistendo all’affermarsi di un turismo sempre più attento a quelle destinazioni che fanno dell’ambiente, della produzione tipica e della qualità del paesaggio i loro punti di forza e in questo senso l’area di Conegliano e Valdobbiadene è tra quelle che hanno grandi capacità attrattive”. 

Durante la seduta è stato presentato ai Soci fondatori ed ordinari il nuovo ‘Site Manager’ dell’Associazione per il Patrimonio delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene, Giuliano Vantaggi, che sarà ufficialmente nominato nel corso del prossimo Consiglio Direttivo.

“Sono motivato e orgoglioso di arrivare in un territorio bellissimo che amo e conosco bene – ha detto Vantaggi. Il riconoscimento UNESCO proietta questo territorio all’interno di un novero internazionale di paesaggi culturali meravigliosi. Una gemma preziosa per il Veneto che può fregiarsi di un parterre di siti UNESCO di rara bellezza”.

Giuliano Vantaggi, classe 1971, proviene da un’esperienza trentennale in aziende private nazionali e internazionali. Da più di vent’anni si occupa di marketing territoriale. Già Direttore del Consorzio DMO Dolomiti (l’Organizzazione della Gestione della Destinazione turistica Dolomiti Venete, incarico che ricoprirà fino a fine aprile) è stato Consulente Marketing della Fondazione Dolomiti UNESCO per diversi anni e il Coordinatore di Expo delle Dolomiti Patrimonio dell’Umanità. Ha lavorato con svariate realtà turistiche venete, nazionali ed internazionali, collaborato con i più grandi media giornalistici televisivi italiani e internazionali per la creazione di trasmissioni, guide, monografie e prodotti turistici riguardanti il territorio veneto. È stato il coordinatore dei progetti di mappatura Google Street View Dolomites e Vajont.

“Giuliano Vantaggi ha una grandissima esperienza e sarà una risorsa preziosa per l’Associazione e per la valorizzazione del nostro sito Unesco – conclude Marina Montedoro. È stato scelto a seguito di avviso pubblico al quale hanno partecipato 19 professionisti e la procedura per scegliere il candidato più idoneo è stata affidata alla Società Spencer Stuart che ringrazio, perché, pro bono, ha seguito tutto l’iter di selezione dei finalisti. Desidero esprimere a Giuliano Vantaggi, a nome di tutto il consiglio, i miei auguri più sinceri. Avrà una grande responsabilità e tanto lavoro da fare, ma dato il curriculum e il carattere sono sicura che saprà fare bene alle nostre Colline”.