TERRITORIO UNESCO IN TV. MEDIASET E RAI TRA LE COLLINE DEL PROSECCO DI CONEGLIANO E VALDOBBIADENE

menù
ITA | ING
ITA | ING
20 Ottobre 2021

Valdobbiadene, 20 Ottobre 2021 – Paesaggi da ammirare, luoghi da scoprire, cultura da respirare, tradizioni enogastronomiche da gustare: le Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene, Patrimonio dell’Umanità, entrano nelle case degli italiani questo weekend, in due celebri trasmissioni televisive, Melaverde di Mediaset e Officina Italia di RAI Tre.

Si partirà Sabato 23 Ottobre alle ore 11.30, con l’appuntamento del TgR che va alla ricerca delle eccellenze del made in Italy attraverso le storie e i protagonisti dei diversi territori. L’Associazione per il Patrimonio delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene, insieme al Consorzio DOCG e alla Confraternita di Valdobbiadene, condurranno Officina Italia nel mondo di questa Meraviglia, nei suoi paesaggi e nei suoi prodotti, vino in primis, trattando anche la questione del tema del Prosék.

Domenica 24, invece, sarà la volta di Vincenzo Venuto che con la sua Melaverde, dalle ore 11.55 su Canale 5, toccherà alcuni scorci del territorio. Protagonisti della puntata saranno luoghi e imprese, dalle meravigliose Grotte del Caglieron, uno scrigno di biodiversità del comune di Fregona, al paesaggio UNESCO delle Colline del Prosecco raccontato dalla presidente dell’Associazione per il Patrimonio delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene Marina Montedoro. E ancora si esplorerà il mondo del Torchiato, l’universo del Baco da Seta e il mondo dei filati di Miane. Non mancherà il tocco enogastronomico, con la scoperta dei formaggi d’alpeggio prealpino, e l’incredibile cucina del territorio da San Pietro di Feletto.

Due importanti occasioni di valorizzazione del grande patrimonio delle Colline, che si inseriscono all’interno di una serie di azioni di promozione e comunicazione che l’Associazione sta portando avanti per far conoscere questo territorio e invitare il pubblico a viverlo dal vivo, per gustarne ogni sfumatura.