UNESCO. LE COLLINE DEL PROSECCO FESTEGGIANO I DUE ANNI DI PATRIMONIO MONDIALE DELL’UMANITÀ.

menù
ITA | ING
ITA | ING
07 Luglio 2021

Valdobbiadene, 7 Luglio 2021 – “I valori che questo territorio sa esprimere, attraverso il suo paesaggio, sono il nostro patrimonio più grande. Questo desideriamo celebrare oggi. Buon Compleanno Colline!”

Così Marina Montedoro, Presidente dell’Associazione per il Patrimonio delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene, vuole celebrare i due anni da quel 7 luglio 2019 quando a Baku (Azerbaigian), dopo un iter iniziato nel 2008, il sito “Le Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene” è stato iscritto nella Lista del Patrimonio Mondiale come paesaggio culturale.

In questo tempo – continua il Presidente – certamente non facile a causa della pandemia, la nostra Associazione insieme a tutti gli attori del territorio e alle istituzioni, ha iniziato un percorso finalizzato alla tutela e valorizzazione del patrimonio inestimabile che abbiamo. In questa fase di ripartenza dobbiamo concentrare le forze per assicurare la giusta visibilità internazionale ad un sito che va valorizzato in Italia e all’estero. In questa direzione vanno i progetti sviluppati per promuovere un turismo slow e sostenibile, che valorizzi al contempo le ricchezze artistiche, culturali ed enogastronomiche che sono parte integrante di questo territorio. Un lavoro appena iniziato, ma che traccia il solco da seguire nei prossimi anni per regalare ai visitatori una esperienza unica nel suo genere. Oggi – conclude – la sfida più importante che ci troviamo di fronte riguarda le nuove generazioni. Vogliamo lasciare loro come eredità perpetua i valori e le ricchezze di questo territorio, oltre alla consapevolezza del patrimonio che possiedono, perché saranno loro gli attori di domani e saranno loro a farlo crescere in tutto il suo potenziale”.